domenica 14 ottobre 2012

Ba-Bang! - Coerenza e regolarità


  Basta, da oggi prendo l'impegno di postare su questo blog la domenica di ogni settimana. Troppo facile postare a muzzo. Nella mia opera di regolarizzazione dei tempi questo è uno dei punti fondamentali.
  Ogni domenica il vostro Giorgio preferito cercherà di offrirvi bei disegni realizzati durante tutta la settimana. In questa maniera: ogni post conterrà più disegni favorendo la loro visualizzazione (uno per post secondo me annoiavano), lavorerò di più durante la settimana per offrirvi sempre un buon motivo per dare un occhiatina a questo blog (io ci penso tanto a voi <3 ) e non ozierei su internet per sette giorni consecutivi a scervellarmi su come far salire le visualizzazioni giornaliere di questo mio piccolo spazio sull'etere (ve l'ho detto che vi penso tanto <3 <3 <3)
  Oggi è stata proprio una settimana artisticamente produttiva: molti disegni, nuovi sketch, bei progetti e intense chiacchierate.
  Ma pensiamo ai disegni prima di tutto! Oltre ad aver finito un lavoro davvero noioso (che mi trascinavo dietro da mesi) ho concluso l'elaborato per partecipare al Bang! Birthday Contest. Scopro sempre più amici entrati in contatto con questo gioco, uno più entusiasta dell'altro. Proprio nell'informarmi su Bang! mi sono imbattuto nel concorso. Se già l'idea di disegnare personaggi in stile "Old Wild West" mi gasava parecchio, l'idea di essere esposto a Lucca mi ha convinto a partecipare. Attaccare Lucca Comics su due fronti: da un lato con il Project Contest (per il quale controllo la mia casella e-mail ogni 20 minuti sperando in una risposta) e dall'altro con questo. Occasione inperdibile! Insieme a un amico, giocatore accanito, abbiamo preparato un personaggio per il concorso. Visto che un po' tutti i personaggi di Bang! sono ispirati a i protagonisti dell'immaginario Western abbiamo deciso di ispirarci per la nostra carta al Generale George Custer. Ribattezzato "George Faster"ha la caratteristica di velocizzare il gioco (siamo proprio dei mattacchioni con i giochi di parole!). Ecco un primo studio del personaggio (realizzato in treno).
  Ben visualizzato nella testa, ho deciso di concentrarmi su un bel primo piano a effetto in formato quadrato. Ho cercato di mantenere uno stile grezzo utilizzando solo matite in modo da mantenere l'impronta delle illustrazioni del gioco. Un po' per divertimento, un po' per il mio stile, ho deciso di rendere la faccia del nostro generale un po' "deformed" rispetto agli altri disegni delle carte. Dopo aver aggiunto delle stelle al cappello del militare e avergli spiritato un po' gli occhi (era un tipetto piuttosto schizzato Custer) il disegno finale è diventato questo qui sotto.
Dopo l'aggiunta di un paio di effetti e di correzioni arriva l'illustrazione finale da aggiungere alla carta! Vi propongo la sua versione colorata, quella che ho utilizzato per riprodurre l'ipotetica carta stampata.

  Bene bene bene, chiuso il capitolo Bang!, passiamo ad altro.
  Se la prima settimana di Poli l'ho intensamente impiegata a iniziare bene l'anno questa seconda è stata proprio fumettistica. Per prima cosa ho scoperto che il nuovo fumettaro da cui mi rifornisco... è... affidabile *w* I fumetti arrivano alla velocità della luce e in una settimana mi sono riportato al pari con serie come Batman e Superman. Mi ero iniziato a perdere numeri su numeri durante quest'estate e giovedì li ho ripescati tutti... d'un botto... uno shock finanziario ma anche un grande godimento. Belle serie, belle sceneggiature, ottima roba, nutrimento per la mia mente (inoltre sto continuando a leggere a tutta velocità Naruto e sono all'inizio dello Shippuden... gran cosa). Poi ho passato una serata fumettisticamente intensa con Luca Baino. Ci siamo presi una birra e abbiamo discusso di lavoro, storie, progetti. Una chiacchierata stupenda come quelle che si possono fare solo con gente che ne sa. Ne sa davvero. Ieri mi sono visto Steamboy insieme alla mia ragazza e mi ha soddisfatto parecchio (un po' esasperante, ma è lo stile di Otomo). Oggi ho invece discusso intensivamente con un amico sulle potenzialità dei nuovi mezzi di comunicazione e il loro impiego davanti a una tazza di Earl Grey finissimo. Cavolo è stato proprio un week-end all'insegna dell'espressione artistica... e la settimana prossima non sarà da meno.
  Inizia infatti quella gran ficata che è il View Conference. Come ogni anno cercherò di farmi tutti e 4 i giorni in programmazione... o meglio 5! Domani c'è infatti un workshop tenuto da Roberto Recchioni sul fumetto... e non potevo perdermelo. Due ore intensive per imparare importanti segreti del mestiere da un bravo sceneggiatore italiano. Spero di imparare tanto da questa settimana di incontri e di trovare nuovi strumenti e ispirazioni per donarvi nuovo materiale. Queste conferenze sono piene di persone dalla grande passione e come per empatia non si può fare a meno di essere pervasi da una tale onda di forza. La settimana prossima spero di postarvi gran cose. Rimanete sintonizzati!
  Vi lascio con un piccolo sketch (sempre fatto sul treno) del vostro amichevole tessiragnatele di quartiere ;)

Nessun commento:

Posta un commento