lunedì 25 marzo 2013

Mucca Ducati Color - Sushi a volontà!

  Non che sia il mega intenditore di sushi... Ma quello che ho mangiato ieri era PROPRIO BUONO. Ne ho mangiato fino a farmi diventare la pancia tesa come un elastico. All'inizio ho pure cercato di attenermi in toto al galateo tradizionale dei mangiatori di Sushi... Ribadisco: all'inizio. Gran bella cosa la tradizione eh, ma non vale le boccacce che ti pianti nel cercare di buttare giù un sol boccone un intero Nighiri di salmone! Non ho mica la bocca elastica tipo Rufy! Sinceramente fare la figura dell'oca che fissa il soffitto del locale sperando che la gravità aiuti a far precipitare giù dall'esofago quel agglomerato di goduria pesciosa non mi garba granché!
  Poi mi chiedo come diamine facciano i proprietari di quei ristoranti ad andare in pari con le spese! Il sushi pagato a porzione sembra costare sempre un braccio, del tipo che manco fosse fatto di carne umana (carne delle braccia che si sono guadagnati ovviamente). Al contrario, in sti "All you can eat", gente come me si sbafa mezzo bacino atlantico, spalmato su ettari di risaie cinesi, pagando quanto na serata in pizzeria! Di certo non sarò io a farglielo notare: non sia mai che qualcuno dica al calabrone che non può volare che quello te casca a piombo! Fatto fu che abbiamo mangiato abbastanza da farci ricevere al tavolo una lettera di ringraziamento dai banditori d'aste del mercato di Tsukiji per aver dato lavoro ad un terzo della popolazione giapponese. Abbiamo anche ricevuto una missiva di protesta dalla Confederazione dei Tonni dell'Oceano Pacifico che ci hanno assicurato che faranno lo sciopero della parola finché non avranno ottenuto giustizia ( trovate la petizione a http://www.change.org/it/petizioni/se-so-magnati-du-terzi-de-ri-tonni-der-pascifico-rigà ).
  Con questo post volevo solo fare un'insensata disquisizione sullo strafocamento di sushi a sbafo? No (anche). La sushata che vi ha descritto Pocanzi (grazie signor Pocanzi, ora può andare) era in realtà una cena di lavoro. Era la riunione sulla strategia di Marketing da adottare per pubblicizzare il segretissimo prodotto sul quale sto lavorando da ormai mesi e che ruba tempo alla mia (ormai non più) spensierata e (ancora per poco) giovane vita. è stato bellissimo. Abbiamo lavorato come poche altre volte e ora abbiamo un vero piano. Alla fine abbiamo preso un Yamaha B3.
  Ma quanto sono simpatico oggi?
  Volevo solo dirvi che, scherzi a parte, stiamo davvero facendo un gran lavoro per potervi offrire un bel prodotto che spero vi piacerà acquistare e possedere.

  Visto però che ci sono troppo dentro con quella roba segretissima continuo a fare pochi elaborati! Tanto che vi ripropongo l'ormai celebre Mucca Ducati, questa volta in Technicolor! Vi chiedete se l'ho colorata io? Ovviamente NO! La mia adorata Intuos4 pare scassata e credo mi farò tatuare una sua immagine nell'interno coscia per elaborare il lutto. I colori sono sempre del mio mitico amico Marco Montironi che in pochissimo ha saputo valorizzare la mia bovina motorizzata! Lo ringrazio profondamente e vi posto qui di seguito l'elaborato finale!

  Ormai postare disegni su questo Blog è diventato per me come buttare carne fresca in pasto agli zombie per rallentarli. Ve devo dà dda magnà perchè altrimenti sono n'anfame ma tra poco lo spezzatino finisce! Che ve butto r'sushi? Ma agli zombi je piace r'sushi? Al massimo quello de carne umana che ci diceva Pocanzi (signor Pocanzi, lei è davvero insostituibile). Sto divagando. La questione è che se non inizio a produrre qualcosa che possiate vedere anche voi me darete del'anfame e me inizierete a rosicare i calcagni... o almeno così credo(spero).
  Ne avrò il tempo ora che da domani sarò anche insegnante? Ma ci credete? Domani parte il Corso di Fumetto Base di Roddi! Mi sono organizzato tutta la lezione: 30 secondi e li avrò tutti ai miei piedi. Una strage. Tipo il primo caso di attacco di narcolessia di massa! Andrò sui libri di medicina ragazzi! Cretinate a parte spero che la lezione non risulti troppo teorica/noiosa e spero di mantenere ugualmente alta la soglia di attenzione. La tensione è comunque alta: la lezione di domani è quella di presentazione del corso e sarà lì che gli studenti capiranno se DAVVERO hanno intenzione di frequentare le 14 lezioni che io e Umberto abbiamo programmato. Speriamo in bene!
  Adesso basta che questo post è pregno di cretinate da stanchezza (sono un morto di sonno) e quindi necessito le mie dolci 5 ore di meritato riposo (non si può andare avanti così).

  Per concludere, ragazzi, sempre e comunque: stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento