lunedì 1 aprile 2013

Level Up! - Autodistruzione e Arte

  Entro da Fnac. Martedì mattina era capitato un'improvviso e inaspettato buco di due ore nell'orario di lezione al Poli. Se te devi fa na passeggiata, alla fine, nella lista dei negozi da passarsi c'è Fnac. Come mio solito ero sceso subito al piano interrato a bestemmiare silenziosamente contro i poveri addetti alla zona fumetti.

  DIGRESSIONE: Dovete sapere che, come capita in tante librerie, i fumetti vengono spesso bistrattati (questo termine lo usa solo Calcifer) poiché considerati come "non-libri". Se quindi anche il peggio libro del peggio autore della peggio casa editrice ha una sua dignità di opera artistica e culturale, meritandosi il proprio spazio sul suo espositore vicino ad altri libri suoi pari, il fumetto NO. Il fumetto viene buttato in una specie di mischia informe di cartonati, spillati, brossurati e formati di tutte le nazionalità. Tutti accavallati, piegati, capottati... Frega niente a nessuno! Non dico di metterli in ordine tenendo conto di titolo/genere/data di pubblicazione... Ma quantomeno di provare vergogna nel vendere articoli rovinati! Basterebbe un minimo di cura! Non avete il pelo di vendere libri danneggiati ma per i  fumetti non c'è problema! Che rabbia! Non sono il paladino dei fumetti: giuro che farei lo stesso discorso se mi rendessi conto che i DVD fossero ordinati scrupolosamente mentre i CD fossero trattati a mo' di discarica!

  Dopo aver quindi controllato che non ci fosse nulla di nuovo e/o interessante ho fatto un giro per il reparto musica. Tendo l'orecchio e sento una canzone stupenda. Sensitive New Age Guy di John Grant. Rincretinisco dal profondo. Io per sti suoni elettronici muoio e questi ritmi piuttosto lenti mi elevano. Amore. Segno il nome sulla mia agendina pronto a cercarmelo a casa. Mi ascolto altri suoi lavori e ormai Johnny fa parte della mia idea di bella musica. Manco a farlo apposta, pochi giorni fa, mentre lavoravo, mi capita di guardare un programma su Rai 5 proprio su questo cantante per me appena scoperto.

  Lì la rivelazione.

  Cocainomane. Alcolizzato. Dipendente da ogni forma di sostanza o vizio. Scopre di essere omosessuale, di essere sieropositivo e ha un distacco profondo con propria famiglia (saldamente cattolica)... Una psicosi con due gambe.
  Ascoltavo la sua storia traumatica mentre ero piegato sulla mia lavagna luminosa. Sentivo tutte le esperienze che aveva vissuto passarmi da un orecchio all'altro. Non parlo solo del dolore e della tristezza: parlo di tutte le strane vicissitudini della sua avventurosa vita. Le sentivo... mentre ero seduto alla scrivania di camera mia.
  Capite il problema? L'artista che mi piaceva, che sentivo in grado di trasmettermi qualcosa... era distrutto. Pensate a tutti i grandi. Forse non proprio tutti eh... ma buona parte erano con la morte davanti agli occhi o avevano fatto cose terrificanti. Io sogno di trasmettere qualcosa a qualcuno un giorno... ma sono seduto alla mia scrivania! Come potrò mai dire così tanto senza autodistruggermi? Possibile che non si possa essere dei bravi e "tranquilli" artisti? è l'arte che li ha resi sregolati o è la sregolatezza che li ha resi artisti? Sono dubbi che mi logorano... perché forse sto sbagliando tutto a stare qui attaccato a una lavagna luminosa e dovrei diventare un tossicodipendente, uccidere qualcuno e morire a 33 anni!
  Sono dubbi piuttosto esistenziali che forse non andrebbero scritti su un Blog... Ma fino ad ora non siete poi così tanti a leggermi quindi posso permettermi di fare il depresso!

  MA INVECE LA SAPETE LA BELLA NOTIZIA?
   è PASQUA! Tanti auguri ragazzi! Che crediate o no è una scusa come cento altre per augurarvi di essere felici e in salute. Spero che non vi siate uovizzati eccessivamente perché ho anche io un uovo di Pasqua per voi! Io me sto a magnà il cioccolato ma qua sotto trovate la sorpresa!




  Sì! Un nuovo disegno! Incredibile vero? Queste sono le fasi di lavorazione del disegno che ho elaborato per l'ultimo evento Drop That Crew dal titolo "Level UP". Il tema sono i videogiochi Nintendo e l'ospite della serata è il producer Razihel. In questo disegno ho cercato di fare una specie di ritratto del producer in versione "manga-cartoon" vestendolo un po' alla SuperMario (bretelloni, guanti ecc.). All'inizio l'idea era un'altra: fare una mascotte in pixel art. Io mi destreggio piuttosto bene nella pixel art ma ho un problema: non riesco a fare immagini di grandi dimensioni.
  Mi spiego: io metto una risoluzione di 4 pixel per cm e dico di farmi un foglio di lavoro di 100x100 px... Perchè non mi esce un immagine di 25x25 cm? Vengono tutte grandi uno sputo e la cosa mi infastidisce! Se sapete la soluzione al mio problema, per piacere, contattatemi! Al primo che mi risponde (mi immagino già la calca) farò un'illustrazione a suo piacere.
  E senza accorgermene parte il primo contest del blog! Wow!
  Fatto sta che alla fine è piaciuto il disegno e ora la locandina è questa qui sotto (organizzata dai mitici grafici della DTC).


  Adesso me ne scappo dritto nel lettuccio che ho accumulato un mare di roba da leggere. Visto che è partito il contest parte anche il sondaggio: qualcuno sarebbe interessato a leggere su questo blog delle mie recensioni su fumetti in uscita o ve ne sbatterebbe il batacchio? Scrivetemi se vi va! Non voglio certo fregare il lavoro a Ronin Writer (soprattutto perché non fregherei un bel niente: lui scrive, io farnetico) ma chissà! è solo un idea... ma perché no?

  Bene, chiudo il post augurandovi nuovamente buona Pasqua (seppur in ritardo ormai). Statemi bene ragazzacci!

Nessun commento:

Posta un commento