lunedì 8 aprile 2013

Striscia Corso di Fumetto Base - Convention a Gogo!

  Ma quanto mi piacciono le Convention di Fumetto? Di fumetto, cosplay... cultura pop in generale! C'è sempre tanta gente piena di voglia di divertirsi. Gente che per ore intere può parlare di GDR e graphic novel tranquillamente e senza freni. Io sono un tipetto che si frena parecchio: a volte mi ascolto ed è come se parlassi solo di quello! è terrificante, capite? Cioè ti senti e dici: "Ma sembra che non pensi ad altro e che passi la tua vita solo nei fumetti! So in che mondo mi trovo!". A volte ho quasi una forma di senso di colpa nei confronti dei miei amici che forse ogni tanto avrebbero piacere di parlare di gnocca, macchine, calcio e birra! Ma ora non scambiatemi per uno di quei tipi contro questo tipo di discorsi! Solo che di gnocca se se ne parla la ragazza ti scuoia, di macchine so solo che hanno un motore e sette ruote (o erano quattro?), di calcio so solo che c'è un pallone e sette giocatori a squadra (o erano quattro?) e la birra me la bevo, mica ne parlo.
  Ma come al solito sto divagando.
  Era solo per dirvi che oggi ho partecipato al Bra Cosplay, un evento organizzato nella mia città dall'associazione ludico-culturale L'Ordine della Rocca... ed è stato fantastico. Un evento piccolo in confronto a Mantova Comics, Romics o altri (non lo cito Lucca Comics: è un' altra categoria), ma grande per la nostra città. Fumetterie, negozi di adgettistica, artisti d'eccezione e tanti tanti cosplayer! Un grande evento a cui ho partecipato con una piccola mostra di 4 miei lavori esposti in stampe A3 e disegni sul momento. Un pomeriggio divertentissimo che mi ha ricordato quante persone, anche molto vicine a me, condividano la mia passione per i fumetti e ciò che li circonda.
  Ma con un'introduzione e un titolo così posso parlare solo del Bra Cosplay? Certo che no! Questo fine settimana, ormai da tanti anni, si rinnova l'appuntamento attesissimo con Torino Comics! Un bel po' di autori interessanti sono giunti dai 4 angoli del mondo per offrirci 3 giorni di denso piacere fumettistico. Del Premio Pietro Miccia ve ne ho parlato abbondantemente nel post del 18 marzo e non starò a ripetermi. Vi dico solo che il vostro artista preferito parteciperà ufficialmente al contest!

(assolo di chitarra elettrica)

  Non avendo mai lavorato per davvero con i pennarelli sarà proprio un esperienza interessante lavorarci in un concorso! Sono proprio felice di avere questa opportunità e spero di fare un bel lavoro. Inoltre adoro le competizioni in tempo reale e l'approccio col pubblico, sono sicuro sarà un' esperienza divertente! Mi potrete trovare sabato 13 aprile a Torino Comics a partecipare al concorso dalle 10:30 fino alle 14:30 nello spazio adibito al contest.

 Oh, ma ci credete che non ho elaborato ancora niente di nuovo? Ma che artista sono? Tra poco mi verrete a picchiare sotto casa! (Ditemi che lo fareste please!) Il fatto è che sono troppo preso da troppi progetti! Ad esempio ora sto finendo di scrivere gli ultimi appunti per la terza lezione del Corso di Fumetto Base di Roddi... in pratica ho trascritto in maniera riassuntiva il primo capitolo di "Fare il fumetto" di Scott McCloud. Però, ehi! Sono un bravo insegnante eh! Do anche i compiti a casa (pensa te che bravo sto n'fame). Il compito consisteva nell'elaborare una semplice striscia in tre vignette che iniziasse con un personaggio seduto in una sala da cinema. Per invogliare gli studenti a svolgere il compito ho fatto una mia possibile striscia con qualche nota scritta sotto.


  HAHAHA! MA QUANTO FA SCASSARE? HAHAHA! No.
  L'ho fatta appositamente a sketch per sottolineare il fatto che gli studenti non dovessero elaborare una striscia definita e pronta alla stampa, ma solo un abbozzo per prendere dimestichezza con l'inventare brevi storie. Anche la gag è particolarmente sciocca. Il principio è: se il mio insegnante fa il compito più idiota, stupido e assurdo che si possa fare allora il mio lavoro non potrà essere peggio! E la gente dovrebbe farsi coraggio!

  Ma ora basta chiacchierare: la gente a quest'ora è già a dormire pesantemente mentre io sono qui a scrivere... Ho la fobia che questo poco sonno mi renda uno squilibrato/ritardato mentale. Chissà... chi vivrà vedrà. Comunque preferirei scoprirlo il più tardi possibile quindi vado a infilarmi sotto le copertine calde del mio lettuccio!
  Buona nanna ragazzi miei. Stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento