lunedì 29 aprile 2013

Teaser Triskelyon - Polizia ferroviaria

Treno in pronta partenza dal solito binario 2. Il passaggio a livello è chiuso in attesa del treno in arrivo. Poiché mancano pochi minuti alla partenza del mio treno per andare gioiosamente all'università passo con nonchalance sotto alla sbarra abbassata e mi dirigo verso il binario.
Per tutte quelle persone che, leggendo di questo fatto, mi vorranno dare dello scellerato e del criminale (cosa totalmente comprensibile) dovrebbero prima aver aspettato almeno una volta in quel cavolo di incrocio nell'attesa del passaggio del mezzo su rotaie. Interminabile. Sono piuttosto sicuro che si possano trascorrere dai 7 ai 10 minuti là davanti. è talmente risaputa questa sua particolarità che ormai donne, vecchi, bambini e neonati nel passeggino lo scavalcano senza problemi. Possibile che non ci sia un modo per aggirarlo? Beh, teoricamente (dalla mia posizione) si dovrebbe prendere un sottopassaggio per arrivare all'edificio della stazione e poi un altro sottopassaggio per passare dalla stazione al binario. Ci si impiegano tipo 5-7 minuti. Il tempo che passi il treno.
Comunque passo, arrivo sul binario e d'un tratto un agente di polizia ferroviaria (che non se ne vedono mai) mi intercetta.
I dialoghi che vi presenterò di seguito sono rielaborati e riassunti, anche perché in quel momento ero talmente agitato che ora non me li ricordo con chiarezza.

P: "Ehi lei."
G: "... sì?"
P: "Sa perché si chiude il passaggio a livello?"
G:"... perché... sta per passare il treno?"
P: "Per impedire il transito a mezzi e-o a persone."
G:"... è che... il treno... mi sta partendo e... ero di fretta e..."
P: "Per sta cazzata sono 80 euro."

Ve l'avevo già spiegato il mio rapporto coi soldi vero? Beh... diciamo che ho sentito un mancamento...

P: "E in più perde il treno perché bisogna andare a fare il verbale, ed è un quarto d'ora."

E siamo a 2 mancamenti...
Ma la questione è che avevo torto! Cioè... sì, l'agente era parecchio aggressivo, ma è il loro dovere esserlo! Cioè, sono tecniche di intimidazione: la bestia braccata o scappa o attacca e a seconda di se e come scappi o attacchi loro capiscono che bestia sei! è naturale cavolo! Ci stava! E soprattutto lo ripeto: ero nel torto.

P: "Hai capito?"
G: "Sì. Ha ragione, non dovevo passare."
P: "Eh. Per sta volta non fa niente... Ma non ricapiti più. Non si attraversano i binari se c'è il passaggio a livello chiuso. Capito?"
G: "Capito."
P: "Bene."

Se fosse finita così sarebbe stata una gran cosa. Io mi sarei sentito come un cane colpevole, certo, ma alla fine ero senza multa e... beh... dovete sapere che ho un grandissimo rispetto per le autorità. Mi è capitato che mi fermassero per strada e mi chiedessero dei documenti per dei controlli (ho una brutta faccia) e non ho mai opposto resistenza. Mi sento al sicuro quando vedo dei controlli in atto: non ho nulla da nascondere e sapere che le forze dell'ordine sono attive a tutelare la mia sicurezza... mi tranquillizza. Non sono proprio il tipo da "ACAB" o da "FUCK THE POLICE". Sono le forze dell'ordine. Senza l'ordine c'è il caos.

La cosa brutta è che la storia non finisce qui. Non si è ancora alzato il passaggio a livello (vi ricordo che quando sono arrivato era già chiuso, cioè... rendetevi conto dell'arco di tempo) e il poliziotto, con me ancora fermo lì, si gira di 180 gradi e... FA PER ATTRAVERSARE I BINARI!
Ero distrutto. DISTRUTTO. Manco ha aspettato che mi girassi e me ne andassi! Senza vergogna! Mi aveva appena rimproverato di aver infranto la legge che stava ignorando davanti ai miei occhi! Ma come si può? Talmente distrutto che non ce l'ho fatta.

G: "MA NON ATTRAVERSI!"

Si immobilizza. Si gira.

P: "Facciamo che tiri fuori i documenti."

Capite? Se non gli avessi detto niente, se non gli avessi fatto notare che stava sbagliando dove sbagliavo anche io non me li avrebbe chiesti i documenti! Me li ha chiesti per pura vendetta!
Senza esitare glieli ho consegnati e intanto lui mi ha sbraitato contro un mega discorso di cui al momento ricordo solo spezzoni tipo "Ma pensi che io attraversi i binari per divertimento? Io sto facendo IL MIO LAVORO!" e soprattutto quello che più mi ha ucciso: "IO POSSO.".
Cioè, io invece attraverso i binari per sport? Passo sotto la sbarra per il campionato di limbo? Non voglio fare la figura del bimbetto frignone... Ma mi è crollata proprio la figura di agente, di autorità. E io ci tenevo. Ci tenevo dal profondo.
Alla fine non mi ha multato né niente (si è solo segnato il numero della mia carta di identità) e mi ha congedato dicendo tipo "E la prossima volta risparmiati certe uscite". Mi sono sentito davvero male e impotente. Quando la prepotenza te la esercita la polizia chi puoi chiamare? Quando la persona che dovrebbe proteggerti è ingiusta nei tuoi confronti... si sta togliendo la base a tutto il resto.
Forse sto esagerando per una lavata di testa... ma il gesto mi ha davvero ferito. Non sto dicendo "Sbirri del cazzo! Brucino tutti!"... sto solo facendo notare che non possiamo passare sotto a certe cose. Non possiamo dimenticarcene dicendo "Ah, è normale" perché di normale non c'è niente.
Sono stato un codardo a non controbattere ancora e magari prendermi la multa e magari perdere il treno e magari un sacco di cose. Lo so. Se fossi stato davvero un Uomo non mi sarei dovuto arrendere. Ma non potevo perdere quel treno e 80 euro. Ora che sono ben nascosto tra le quattro mura di casa posso sfogarmi liberamente e dire che mi ha fatto proprio male questo accaduto.


MA AVETE VISTO LA NUOVA GRAFICA? Ho deciso di spostarmi sui toni chiari: facendo un giro per i blog più fighi d'Italia (del mio ambito) mi sono reso conto che la stragrande maggioranza va sul minimal chiaro. Ho fatto questo test ma credo sostituirò l'azzurro con un altro colore (l'azzurro è troppo "riflessivo" per me). Non sarei riuscito a realizzare una grafica del genere senza il mio amico e compagno di corso Victor Fleur (anche detto Alberto). Questo ragazzotto è un genio di tipografia, web design e musica elettronica. Un pazzo con la PAZZO maiuscola. Si è messo lì e ha fatto quella gran parte del lavoro (di cui io non capisco una ceppa) di manipolazione del codice. Inoltre mi ha anche dato una mano nella disposizione e la dimensione degli oggetti nella pagina. è stato davvero disponibilissimo e se vi serve roba internettara fatta come Dio comanda vi consiglio di contattarlo: sa quello che fa.

E basta? Finita qui? Niente disegni?
In questo periodo mi sono messo a lavorare molto intensamente al fumetto che cito un post sì e l'altro pure (non potendo però mai entrare nei dettagli) e quindi non ho nulla da potervi mostrare. Vi faccio solo vedere un "teaser" che ho preparato da condividere sul mio profilo FB.


Questa è parte di un illustrazione che sto preparando per il negozio Triskelyon, fumetteria e centro ludico di Cuneo. Il proprietario mi ha commissionato un disegno da esporre in negozio che rappresentasse un po' tutti i personaggi che si possono incontrare nel suo negozio. Di solito non dico quanto mi pagano... ma questa volta è un eccezione. Mi pagano con un Gunpla. Più precisamente un Astray Red Frame Master Grade Sticazzi. Sto tipo godendo come un riccio goduto.
Se io avessi tanto così più di soldi e fossi meno terrorizzato dai soprammobili e degli acquisti inutili (presente quando compri qualcosa e dopo che l'hai appoggiato su una mensola ci pensi e fai... "MACHEMMINCHIAMENEFACCIO?") sarei pieno di quei robot. Adoro il seguire maniacalmente le regole e anche i robottoni. Che godimento. Che. Godimento. No. Tipo. Che. Godimento. Ora mi calmo.

Ok, ora basta, vado a dormire che sono anche mezzo malaticcio. Vi chiedo ancora scusa per non aver prodotto grandi disegni in questa settimana, spero di recuperare la prossima o soddisfarvi particolarmente con il mio fumetto misterioso.
Ora andate a nanna anche voi che io stando sveglio ho scritto uno dei miei soliti post a flusso di coscienza.
Stateme bbene belli!

3 commenti:

  1. ebbene sì....l'agente di Polizia Ferroviaria è autorizzato all'attraversamento binari... a motivo del suo lavoro.... dove è il problema???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? @_@ Non ci credo! Non pensavo ci fossero autorizzazioni del genere! Sinceramente non mi sono manco informato perché ero sicuro non si potesse! Cioè... è lo stesso principio per cui i carabinieri non possono passare con il rosso senza aver acceso la sirena o robe così... Mi devo informare. Comunque l'aggressività era tanta e comunque è brutto che mi abbia chiesto i documenti solo dopo il mio intervento! Poteva spiegarmelo con più gentilezza XD Grazie dell'avviso!

      Elimina
    2. Mi sono informato velocemente (forse superficialmente) sulla questione e ho trovato questo documento:
      http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi/documenti/DPR75311luglio1980.pdf
      è datato 1980... ma credo sia ancora in vigore.
      "Nelle stazioni e fermate è vietato alle persone ESTRANEE AL SERVIZIO l'attraversamento dei binari"
      però c'è anche scritto "E' vietato, COMUNQUE, attraversare un binario quando sullo stesso stia sopraggiungendo un treno o una locomotiva od altro materiale mobile." e credo che quel "Comunque" intenda dire che vale anche per le persone addette al servizio. Che io sia stato nel torto non penso ci sia nulla da discutere... però devo informarmi di più su queste leggi.
      Di certo se una persona venisse fermata da una volante per eccesso di velocità e poi questa sfrecciasse via ai 200 all'ora ci si sentirebbe un po' presi in giro!
      Comunque ti ringrazio per il tuo intervento e nel prossimo post segnalerò questo fatto! Grazie Giancarlo!

      Elimina