domenica 28 luglio 2013

Rebus - Il mare.

Ogni tanto mi sento nel mare. Il mio continuo annaspare tra un impegno e l'altro mi fa sentire come un natante che sbatte convulsamente i suoi arti pur di rimanere a galla. Una soddisfazione o un compiacimento rimane un suolo lontano da toccare, possibile da sfiorare solo con la punta del mio alluce, giusto a smuovere la sabbia fine del fondale marino. Rimango quindi sospeso con il mento alzato e l'acqua che mi circonda tutto attorno alla bocca. Mi riempie le orecchie, mi sfiora il naso e sala ripetutamente i miei occhi che ora emergono ora affondano.
Ho deciso che sono stanco.
Ho deciso che la smetto di annaspare, la smetto di sbattere le braccia e le gambe, la smetto di ribellarmi.
Chiudo la bocca. Serro gli occhi. Mi faccio pesante. Affondo. Senza risparmiare un centesimo della mia forza inizio a fare possenti bracciate che mi spingono sempre più a fondo finché la mia pancia non tocca il fondale marino. Rimanendo a un soffio dalla sabbia marina nuoto ancora e ancora percorrendo la maggiore distanza possibile. Non seguo uno stile o un percorso prestabilito. Nuoto di puro istinto nella maniera più rettilinea. Percorro la distanza più grande che posso. I polmoni sembrano implodere. La mia cassa toracica si comprime. Le costole iniziano a fare male e presto la punta delle mie dita inizia a formicolare. Spingo fuori l'aria dal naso per non sentire la pressione premermi in mezzo agli occhi. Le guance bruciano e la testa inizia a sembrare leggera.
Allora le bracciate cessano.
Mi fermo.
Porto le ginocchia al petto e con decisione distendo le gambe. Premo con tutta la forza che ho verso il fondo del mare e inizio a riemergere. Vedo il sole attraverso lo specchio d'acqua inverso e presto sono fuori. L'acqua mi scivola via di dosso e io mi sembra di volare e... finalmente...
Respiro.

Ma che poesia spicciola vi trasmetto eh? Ogni tanto potrei anche sembrare intelligente. Ma no. L'immagine che vi propongo in questo post è proprio addetta a ricordarvi che non sono una persona intelligente... ma ne parleremo dopo.
Questo post è una semplice prova delle potenzialità di blogspot: io sto infatti scrivendo la sera del 24 luglio ma (se tutto va bene) questo post dovrebbe comparire sul blog solo la sera del 28. Ciò spiega probabilmente perché questo post sia saltato fuori prima delle due di notte. Perché questo lavoro di anticipo? Semplice. Io oramai non sono più qui. Bensì mi trovo in un posto migliore dove di certo non potrò scrivere post del blog. Esatto: sarò al mare.
Ho deciso che non mi porterò il computer dietro in queste vacanze perché mi distrarrebbe inutilmente: devo studiare tanto, disegnare tanto e RIPOSARE tanto. Quindi non riuscirò a pubblicare più post ogni domenica? Eeeeeeeh... mi sa di no. Farò il possibile. Magari dal computer di mia sorella o roba così... Non vi posso più assicurare niente quindi prendetemi come fossi tipo a Honolulu.
Sarò bello al mare a disinfettare questa grassa pelle a suon di sale, sole e salsedine. Volevo partire con più calma... ma mi sono trovato ad anticipare i miei piani: parteciperò infatti a un DJ set organizzato in occasione della prima di Wolverine l'Immortale! Il motivo di questo invito? Voi! Grazie ai vostri voti, le vostre condivisioni e i vostri mi piace all'illustrazione fatta da me e Marco Montironi (ne parlo parecchio nello scorso post) siamo stati selezionati come utenti più attivi nella pagina e abbiamo ottenuto la possibilità di accedere gratuitamente a questo evento. Ora che scrivo sono un po' impelagato perché pensavo di avere una settimana di tempo per organizzare un viaggio che ho dovuto imbastire in ventiquattro ore... Ma mi sono scelto una vita avventurosa io! Di certo invece ora che leggerete questo post sarò parecchio soddisfatto di me e probabilmente starò leggendo la mia copia di Le straordinarie avventure di Kavalier e Clay in lingua originale (che lavoraccio!).
Quindi raga, passate una bella estate ovunque voi siate e se non ci sentiremo per un po'... vi aspetto al mio ritorno! Faremo roba tipo quei temi di inizio anno alle elementari "come hai passato le vacanze estive?". Compitini divertenti! Quindi raga, siate tanto felici, cercate di riposar e soprattutto... Stateme bbene!

Come dite? Il disegno per ricordarvi che non sono una persona intelligente? Ok, ve lo posto qua sotto. Dopo aver visto una roba del genere sono sicuro che non sentirete la mia mancanza. Perdonatemi.

Nessun commento:

Posta un commento