lunedì 1 luglio 2013

Vignetta "No man's land" - Il rimbalzo

Lo scorso post era iniziato con la descrizione di una bella spiaggia. Bene, proprio sabato sono andato con due miei amici in quel di Albenga a trascorrere una piacevolissima giornata.
"No, ma aspe, tu non eri quello presissimo tra lavoro ed esami? Dopo esserti lamentato tanto te ne vai pure al mare?"
Sì ragazzi miei. Quando si capisce che a casa si è totalmente improduttivi tanto vale essere improduttivi su una spiaggia! E vi dirò... è stato bello. Credo mi sia servito. Ultimamente la tensione mi gioca degli scherzi bruttissimi e svagarmi mi è stato molto utile. Ed è stato bello nuotare, risolvere i cruciverba della Settimana Enigmistica, fare un giro per il lungomare, mangiarmi un gelato, abbioccarmi sulla sdraio e quindi fare solo ciò che potesse non essermi di dovere. Ma ciò che più mi ha dato soddisfazione... è stato far rimbalzare i sassi sull'acqua. è un gioco che pratico ormai da un po' ed è uno dei pochi davvero in grado di farmi sgomberare la mente. Sapete, cercare i sassi giusti, andare sul bagnasciuga, lanciarli, tornare a cercare sassi e così via. è talmente elementare e al contempo impegnativo che si potrebbe andare avanti così per ore. Per giunta, vi assicuro, che trovarvi con i piedi nell'acqua a far a gara di rimbalzi con due amici è un'esperienza incredibilmente intensa. Elementare e fisica. Come giocare alla Play Station in più persone ma senza bisogno di qualcosa di estraneo ed elettronico. E poi, rigà, far rimbalzare un sasso per 5 volte sulla superficie dell'acqua equivale a diventare divinità. Per una manciata di secondi, ovvio, ma si diventa divinità.

Sta sera invece ho fatto un'altra cosa che mi rilassa e appassiona al contempo: ho disegnato a Roddi al ciclo di eventi Buone Visioni! Questa sera sono stati proiettati due film svedesi: la commedia "L'uomo senza Passato" e l'horror "Lasciami Entrare". Due film? Due vignette! I due bellissimi disegni (davvero bellissimi) fatti da me e Umberto Giordano saranno pubblicati su questo blog con una settimana di differita (non ho ancora le foto). Intanto vi faccio vedere la vignetta che non sono riuscito a mostrarvi la scorsa settimana, ispirata al film "No man's land".


Bene bene bene. Ora vi saluto e vado a rimbalzare nel mio lettuccio che si è fatto anche piuttosto tardi! Grazie per la lettura e la visione e... arigà, stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento