lunedì 9 settembre 2013

Orfani Tributo / Doc. Shepherd - Conto alla rovescia

Facciamo un esperimento.
Questo inizio sa molto di "Voglio fare un gioco con te" ma no. Semplicemente: se vi dico "31 Ottobre-3 Novembre"... cosa vi salta in testa? Se pensate a "PONTE DEI SANTI! SE DORME SE MAGNA SE BEVE!" siete delle persone in pace con voi e con l'universo che vi circonda e vi ammiro... perché io non avrei risposto così. Da oggi fino al 31 Ottobre, per me, i giorni passeranno scandendo l'avvicinarsi imminente del Lucca Comics & Games 2013. Sarà che molti miei amici su FaceBook sono dei nerdacci come me... ma già si inizia a percepire il fermento pre fiera. Gente che dipinge le sue spade da cosplayer, persone che contano i soldi risparmiati solo per il grande festival e ragazzi e ragazze che non vedono l'ora di far esplodere il loro spirito di nerdaggine tutto d'un botto. Anche per me è così. Io sono proprio un noobbettaro di Lucca, l'anno scorso è stata la mia prima volta (e non si scorda mai), ma ormai mi ci sono affezionato! Non è vero che tanta gente a cui piacciono i fumetti e la cultura pop viene a Lucca Comics... è più come se esistesse un popolo di Lucca perenne che si riunisce quattro giorni l'anno!
Questo conto alla rovescia non è solo dettato dall'impazienza... Bensì dalla paura. Paura de che? Paura di non finire le tavole del mio fumetto! Perché tutta sta fretta?

Perché quest'anno presenterò, insieme ad altri quattro amici, un fumetto autoprodotto proprio a Lucca Comics & Games 2013.

Sì. Il fumetto di cui vi stavo tanto sfracanando gli zebedei nei post precedenti (non ve li linko tutti... sono troppi) uscirà a Lucca! E non vi sarà pietà per nessuno. Se vi siete incuriosi continuate a leggere questo Blog che presto diventerà una vera e propria piattaforma di lancio per questo bel progetto. Quindi presto (o no?) dovrei iniziare a pubblicare studi, anticipazioni, bozze e tanto materiale divertente che, magari, vi invoglierà a possedere questo piccolo albo o a farvelo godere pienamente. Ci stiamo lavorando da tanto e con grande determinazione... non vi deluderemo!

Ma a proposito di fumetti in uscita... Orfani. Questo bel progetto editoriale della Bonelli consiste in una serie di fantascienza a colori ispirata a "Il Signore delle Mosche". La cosa mi gasa parecchio ma il mio parere non è oggettivo visto che se mi metti davanti un armatura fantascientifica io sono già sdraiato a terra con la schiuma alla bocca e le convulsioni. Il 16 Ottobre sarò quindi puntualissimo in edicola a comprare il primo numero della serie, sceneggiato dall'onnipresente Roberto Recchioni e disegnato da quel figo di Emiliano Mammucari (uno dei miei disegnatori italiani preferiti in assoluto). Un sacco di ragazzi e professionisti si sono messi lì e hanno fatto un loro tributo al fumetto rielaborando i personaggi principali della serie. Potevo essere da meno? Sì... ma l'ho fatto lo stesso. Dei 5 main character quello che più mi ha affascinato è l'Eremita. Fucilazzo da cecchino, elmetto dall'ampia visiera e, soprattutto, una mega coperta-mimetica/pelliccia. Solo per il fatto che indossasse quella specie di casacca mi è parso che il personaggio avesse tutta una sua storia e una sua psicologia... La decisione era presa.


La realizzazione è totalmente digitale. Mi sono divertito a riscoprire uno stile grezzo e psichedelico che non utilizzavo da un po'. Questo è più uno sketch curato che non un' illustrazione vera e propria... e ciò mi piace molto. L'hanno anche pubblicata sulla pagina ufficiale degli Orfani e la cosa mi ha subito riempito di orgoglio (nella descrizione dicono che ho disegnato lo Scout... accidenti!). Dalle premesse questo fumetto sembra essere davvero ragguardevole e non vedo l'ora di averne conferma.

Ora che abbiamo parlato di un disegno relativamente serio voglio esporvi anche un illustrazione relativamente sciocca. Una mia amica si è sfortunatamente fatta male alla caviglia salendo le scale (no, non "cadendo", ho scritto bene!). Ora è tutta bella ingessata e sarà sulle stampelle giusto una settimana. Quando, sabato sera, ci siamo resi conto che il suo gesso era TROPPOBBIANCO la disabile mi ha chiesto un disegno sulla gamba infortunata.
"Cosa vuoi che ti disegni?"
"IL DOTTOR STRANAMORE DI GREY'S ANATOMY! DEREK SHEPHERD!"
"... non so se mi verrà bene... sono una schiappa coi ritratti... Al massimo, nel peggiore dei casi, ti disegno il cugino brutto di Derek: Bob Shepherd!"
"Va bene!"
Quindi alle due di notte di sabato sera, con la macchina accostata a bordo strada e utilizzando solo una bic nera (sketch) e un indelebile blu (ink) ecco il mitico Doc. Bob Shepherd (e la gamba ingessata della mia amica).


Ho fatto di tutto per pubblicare questo post ieri sera (anche se era passata la mezzanotte si può ancora considerare ieri? No? Sono già in ritardo!) ma la connessione non si decideva a funzionare... quindi ecco finito il mio post mattutino!
Al posto della buona notte allora vi auguro una buona giornata! Stateme bbene ragazzi!

Nessun commento:

Posta un commento