lunedì 18 novembre 2013

Sketches - È come camminare sulle tessere di un domino.


Ogni tanto sento come di camminare sulle tessere di un domino. Quando poggio il piede su una tessera… questa sta già cadendo perché colpita da quella precedente e quando quindi salto su quella dopo sono subito costretto a raggiungere la seguente.
Torno da Lucca 2012 dopo aver lavorato al Project Contest pensando "Per un po' mi riposo"… e invece mi ritrovo fiondato nel progetto Esso. Finisco le tavole e mi dico "Bene, ora che ho finito mi faccio la settimana che mi separa da Lucca a fare niente" e invece passo le giornate a contattare Blogger, a spammare pubblicità, a creare contenuti per la pagina Facebook e tutto il resto. Lucca 2013 manco ci ho pensato a riposarmi. Arrivo a casa e ho già organizzato una proiezione del corto al cinema e una conferenza sulla sua realizzazione. E intanto stiamo già pensando a tutte quelle cose che servono per portare avanti l'etichetta ManFont.
È una reazione a catena inarrestabile e che obbliga a rimanere sempre in movimento. Per ora spero semplicemente di non perdere il ritmo e poter continuare ad avere tessere sotto i piedi…

Tanto prima o poi mi riposerò. Lo so. Tutti i domino finiscono… Vero?


Ma se ribattezzassi sto blog tipo "La metafora settimanale del buon Zio Giorgio"? Cioè… cavolo ma saprò dirvi qualcosa anche senza usare sti esempi fittizi, no? … Dalla regia dicono di no. Ohi rigà… Se dicono di no è no.
Bah. Fatemi sapere se preferite "Giorgio Abou Mrad Personal Blog" o quello che ho proposto (o magari consigliatemi idee migliori!).

E li disegni?

 










Questi sono due disegnetti che rappresentano rispettivamente a sinistra Fafnir il drago e a destra Siegfried l'eroe. Durante la lezione di Comunicazione Multimediale ci siamo messi a chiacchierare su come la comunicazione appunto abbia influenzato la politica nella storia. Ovviamente si è dovuto parlare di Wagner. Siamo capitati sul tema "mitologia nordica" e la saga dei Nibelunghi… Quindi eccoci i nostri amichetti divertenti che strappano cuori ai draghi bavosi. Io so come si scrive "Sigfried"… ma Fafnir è un ignorantone e pensa si scriva "Sigrid". Ridiamo della SUA ignoranza.Mi piacciono molto perché ho cercato di sperimentare con essi uno stile molto grezzo e cattivo con un rapidografo di quelli usa e getta da 0.6 (che per i miei standard è un grande pennarello… Pennarello Cinghiale!). Molto divertimento all'università al posto di seguire la lezione…


Afasia. Tipo che vuoi dire qualcosa e non ti esce niente. E… Stai lì che senti che c'hai le parole chiuse nello stomaco e che ti premono sotto la gola ma che spingi e spingi e… niente. Manco respiri. Sei lì e… e niente. E la persona che ti ha davanti che magari è proprio quella che ti ha ammutolito ti guarda e fa tipo "eh beh?". Così. Perché? Boh. Divertiamoci una volta ogni tanto!

A dire il vero sto facendo anche altri disegni ma sono per la pagina facebook di Esso e quindi presto verranno pubblicati ed è meglio vederli lì! Vi ricordo che Esso e Arcana Mater sono finalmente in vendita online (tutte le informazioni le trovate a questo link, ma potete chiederci ulteriori delucidazioni anche tramite le nostre pagina facebook) e che questo sabato, a Bra, durante la manifestazione Chiamata alle Arti, organizzata dai ragazzi di Switch on Future, tutte (e se non tutti buona parte) le persone che hanno contribuito alla realizzazione del video Esso - Draw Hard or Live Action saranno presenti a Palazzo Matis dalle 18:30 per raccontarvi come si realizza un video da premio Oscar come il nostro rimanendo persone modeste e alla mano.

Tanti saluti rigà. Vado a leggermi un altro paio dei fumetti che ormai stazionano sul mio comodino da mesi. Stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento