martedì 28 gennaio 2014

Damiano Braccio Forte - Sessione Esami

Partiamo subito con una semplicissima buona notizia: ho passato gli esami che avevo da dare! Alè!
Nello scorso post vi dicevo che giovedì dovevo passare il test scritto di Fisica I ma non vi ho detto che lunedì ne avrei affrontato l'orale e… in contemporanea ne avrei dato un altro!


Già… non ve l'ho detto perché… beh… non ci siamo sentiti… domenica. Mmh. Che ve ne pare: facciamo che quest'anno pubblico un post ogni otto giorni? No, no, il mio sarà sempre il post della domenica sera (o meglio della notte tra domenica e lunedì)… ma oh! è sessione esami!
Ora che lo dico mi si illumina una lampadina. C'era uno sketch di Crozza in Crozza nel paese delle meraviglie che parodizzava l'atteggiamento degli elettori e dei politici italiani durante la campagna elettorale. A suo dire qualunque promessa politica veniva presa poco sul serio in questo periodo dai cittadini "Eh beh, l'ha detto… ma è in campagna elettorale!". Il comico allora si chiede "Perché anche noi non possiamo dire e fare le peggio cose perché tanto è campagna elettorale?". Quindi parte a enunciare atti immorali e illegali facendo rispondere al pubblico "Sì, ma è in campagna elettorale!". Del tipo…
"Hai tagliato le gomme alla croce rossa!"
"Sì, ma è campagna elettorale!"
"Hai rubato le caramelle a un bambino!"
"Sì, ma è campagna elettorale!"
ecc. ecc.

Perché tutto sto spiegone? Semplice! Per paracularmi!
Io al posto di "Campagna elettorale" ho "Sessione esami". Funziona uguale. Uno può fare le peggio cose e rinnegare tutto ciò che ha detto e pensato in tutta una vita in sessione esami. Vero? No, ovviamente non è vero… però non vogliatemene per i miei ritardi di consegna. Domenica sera ho studiato e ieri sera ho dormito il sonno dei giusti! Che ci volete fare? Sono fatto anche io di carne e sangue. Tanta carne. Un po' troppa. Ma mi sto mettendo a dieta sul serio quest'anno.

Con cosa mi faccio perdonare (per l'ennesima volta… mamma mia se mi sento un marito violento!)? Un po' di tempo fa ho fatto un disegno-tributo a un'autrice italiana che apprezzo profondamente che è ovviamente Mirka Andolfo. Il suo fumetto Sacro/Profano sta sfondando le classifiche e se già a livello di successo oggettivo è un fenomeno riconosciuto… Mi piace. Cioè, alcune tavole mi fanno proprio scassare e a livello grafico è una bomba. Ho voluto quindi omaggiare l'autrice e il fumetto stesso con una mia illustrazione… Ed ecco le fasi di lavorazione!

Concept! Il personaggio a cui sono più affezionato è ovviamente il protagonista maschile: Pucci-Pomodorino-Cornutino-Damiano. Volevo fare qualcosa di molto mio, nel mio stile… e quindi volevo sfoggiare un po' di muscolatura e anatomia. Mi sono ricordato che in un'avventura il diavoletto sfoggiava un'incredibile potenza nel braccio destro dovuta… al suo… ehm… costante esercizio fisico. Ho pensato di fare una pin-up in piano americano che desse al personaggio una certa epicità-comica.



Bozza! Ho definito bene i volumi e per il suo abbigliamento mi sono ispirato al suo look da rocker!

Matite definitive! Ho impostato le ultime cosucce per consentire un agevole chinatura.

Chine! Ora il lavoro in bianco e nero sul nostro Pucci è ufficialmente concluso. Le ombre e le luci più marcate sono state posizionate e i tratti sono stati tracciati. Si passa al colore!

Tinte piatte! Ecco posizionati i colori base del nostro personaggio che ora appare parecchio cartoon… Ma noi lo vogliamo epico, no?

Luci e ombre! Ho dato ben volume a tutte le forme, specialmente quelle della parte nerboruta di Damiano a cui ho addirittura applicato riflessi di luce simili a quelli che si vedono sui body builder di Mister Olympia.

Sfondo! Fiammeggiante! Pennellate pesanti e cattive!

Immagine base! Ora il soggetto è applicato allo sfondo… ma manco fosse una figurina stacca-attacca! Bisogna comporre un po' i due elementi e aggiungerci qualche… effetto speciale!

Luci ed effetti! Ora sì che il nostro epico Damiano è in piedi tra le fiamme infernali! Una parte che mi ha divertito particolarmente di questa fase è stata l'applicare le ceneri svolazzanti su tutto il disegno. Danno un bellissimo effetto e praticamente è questione di pennellate e filtro sfoca!

Lavoro concluso! Una vera locandina cinematografica, però, ha bisogno di lettering! Oltre a un bello slogan da film action americano e un titolo evocativo ho scritto sotto in piccolo frasi a caso per simulare quelle scritte tutte ravvicinate (e spesso illeggibili) che si vedono sempre in questo genere di poster. Sotto quel blocco di testo ci sono i simboli della DentiBlù (la casa editrice per cui è stato pubblicato il primo volume di Sacro/Profano) e della ManFont (la casa editrice per cui lavoro… non per dire!).

A Mirka è piaciuto il disegno ed è stata anche gentilissima a pubblicarmi nella galleria dedicata agli Omaggi della pagina di S/P. Ancora grazie mille!

E anche il post di oggi è concluso! Spero che l'attesa sia stata ripagata da questo bel disegno e che voi continuate a leggere i miei vaneggiamenti anche se forse mi capiterà ancora di dimostrarmi non professionale e sbadato.
Quindi ci vediamo a mercol-NO! Se tutto va bene torno a fare post la domenica sera. Sul serio. Ho perso il ritmo e ora lo cerco.
Stateme bbene rigà!

Nessun commento:

Posta un commento