domenica 23 marzo 2014

Sketch Cartoomics - Fustigazione pubblica

Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf…
Già. Alla fine è successo. Come se i ritardi non fossero abbastanza. Come se la minor qualità dei post non avesse importanza. Già. è successo. Ho passato una settimana senza pubblicare niente.
Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf…
Quello che sentite è il suono del gatto a nove code che mi sto percuotendo ripetutamente e vigorosamente sulla schiena. Non fermatemi, vi prego. So di meritarmelo.
Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf…
Ah… non… uhm… non mi fermate eh? … Ma non vi faccio un po' pena? Così? Grondante sangue, sudore e lacrime? No? è quello che mi merito dite? … Quindi ci tenete tanto ai miei post! Ah… no? Sinceramente non ve ne frega niente ma vi piace vedermi così? Ah…
Sciaf. Sciaf. Sciaf…
Facciamo un attimo pausa vah.
Tok *appoggia la frusta a terra*

Non mi va più di scusarmi. Non perché mi sento a posto con la coscienza… ma perché l'ho fatto troppe volte. Devo cambiare e basta, organizzarmi meglio. La questione è che sta settimana è stata parecchio intensa e, ammettiamolo… ogni tanto non so bene cosa scrivere! è un bell'esercizio avere sempre delle scadenze ad obbligarti a tirar sempre fuori un po' di creatività… ma qualche volta risulta difficile! Inoltre il nuovo approccio ai post, quello di mettere una copertina e troncare la visualizzazione in home-page dopo il primo disegno… non sta andando bene. Le visualizzazioni calano vertiginosamente e guardando blog di artisti di gran lunga più bravi di me credo di aver inquadrato il problema.
La settimana scorsa ero a Milano, al Cartoomics 2014, a disegnare allo stand ManFont. Non ci ero mai andato e non sapevo bene che aspettarmi. Entrato nel padiglione mi sono subito reso conto della sua enormità: era uno spazio gigantesco e fittamente disseminato di stand!
Stand di fumetti, gadget, materiale da cosplay, dvd di serie animate e film, videogame, frutta candita, caramelle, frittelle al cioccolato, di amplificatori, chitarre, tastiere, nanetti da collezionisti, spade fantasy e spazi interi per concerti di musica live, combattimenti di spade laser, cortei del Trono di Spade e ring da Wrestling.
Chi di voi pensa ci sia qualcosa che non va nell'ultima frase è sulla mia lunghezza d'onda.
Cartoomics non è stata una fiera di fumetti ma una sorta di caotico "Pop-Con".
Personalmente sono molto categorico in queste cose e sono uno strenuo difensore della giusta divisione tra i generi e i media. Non dico che tra di loro non possano comunicare o essere in contatto… ma ci vuole una forte logica alla base! Immaginatevi il "Salone del Libro e della Scultura". Come minimo ci si aspetta si parli di libri che trattano di scultura e sculture che riguardano libri! Altrimenti sarebbe uno strano guazzabuglio che toglie nobiltà a entrambe le forme espressive! è lo stesso principio per cui quando si legge un cartello con su scritto "Ristorante da Romualdo! Cucina Cinese-Giapponese-Thailandese-Italiana-Indiana e Fusion"… ohi, magari #SiMangiaBeneESiSpendeIlGiusto ma sei cosciente, entrando, che non assaggerai il piatto riconosciuto e protetto Slow Food. Non credete? Mi sono immaginato gli organizzatori attorno a un tavolo a fare tipo "Wè! Ci sono anche quelli che si menano del Resling!" "E MEEETTICELI E MEEEETTICELI CHE A QUELLI CHE LEGGONO FUMETTI PIAAAAAACCIONO!". Ovviamente ci sono discorsi economici che non conosco e non voglio star lì a proporre soluzioni o idee perché effettivamente non ho mai organizzato nulla del genere! Però posso dire che non mi è piaciuto e mi è sembrata una fiera insipida.
In compenso ho rincontrato autori miei amici e ho fatto conoscenza con altri che stimo moltissimo.
Ma non parlavamo del problema del blog? E mica me ne sono dimenticato! Il fatto è che devo DIVIDERE. Devo dividere i miei sfoghi personali (che sembra comunque piacciano! Cioè, la gente dice di divertirsi sul serio! Woho!), quindi la parte più "scrittura intimista", da quella puramente artistica.
Credo che da aprile cercherò di caricare i miei disegni una volta la settimana (sempre di domenica) e quando sentirò l'impulso scriverò un po', come al solito. Caricare i disegni per me è molto più facile e ogni settimana ho sempre del materiale da farvi vedere mentre per la scrittura ci vuole un momento di riflessione in più per me! Ditemi che ve ne pare come idea, va bene?

Ora basta chiacchiere e giù di sketch!
Questi sono quelli che ho prodotto durante i tempi tranquilli al Cartoomics di Milano la settimana scorsa!

Esso ne "Il salto dell'Editor!".


Fame di proposal?



 Per esorcizzare il terrore reverenziale che nutro verso alcuni fumettari cerco di scimmiottarli e prenderli in giro. Già a Mantova ho iniziato con l'unica Sara Pichelli (autrice, tra tutte le figate che fà, anche della copertina variant di Arcana Mater). A Cartoomics non era allo stand.

Certo che è strana come situazione… ma Esso ci ha abituato a questo in fondo!

Cioè, mica pizza e fichi! Rrobe, grazie ancora per la copertina variant di Esso!

E finalmente il post della settimana è chiuso… con una settimana di ritardo. In fondo però so che mi volete bene…
… Ricomincio con il gatto?
… va bene…
Miau. Miau. Miau…
Oh, scusa bello, ho sbagliato attrezzo.
*posa il gatto, prende il gatto*
Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf. Sciaf…

Stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento