mercoledì 24 gennaio 2018

La Strega di Benevento!

Il primo disegno che vi ho mostrato quest'anno sui miei canali social è stata La Strega di Benevento. Volevo farne subito un post di making of ma tra una cosa e l'altra l'ho rimandato fino ad adesso! Ecco quindi tutte le fasi di produzione che da una bozza veloce portano a una streghetta indemoniata!
Bozza!
Perdonate le censure ma io prima disegno le cose zozze e poi me ne vergogno. Penso che magari renderò pubblica la mia streghetta con tutte le nudità al vento tipo sul mio profilo DeviantArt o in un post a parte su questo blog.
Comunque l'idea alla base di questa illustrazione era quella di esercitarmi con l'anatomia femminile. Messa la nostra modella in una posizione un po' intricata mi son detto "Cosa potrebbe fare questa signorina?" e la risposta mi è arrivata dagli stessi audiolibri che hanno ispirato il mio Harry Potter e il Boccino d'Oro.

Matite!
Ispirato dai maghetti della Rowling ho deciso di disegnare una strega volante. Attenzione però: non una dolce fattucchiera secchiona e benevola: no! Una bella strega indemoniata, una di quelle sensuali ma puramente malvage! Mi sono quindi ispirato a una strega della tradizione italiana: la terribile Strega di Benevento. La strega della leggenda usava un unguento per volare e non una scopa incantata... ma poco importa!

Chine!
Ho ripulito bene la line art dando particolare importanza all'anatomia e alle forme solide dei capelli. Disegnare il viso mi ha divertito profondamente: volevo che fosse sexy ma decisamente inquietante!


Dettagli!
Ragazzi, questo è il momento di un'inquietante verità che potrebbe sconvolgere molti di voi. Alle ragazze... crescono i peli. No davvero. Cioè, gli vengono dappertutto! Sotto le ascelle, sulle gambe... nei posti più impensabili!  Quindi se magari le principesse dello spazio possono permettersi una depilazione laser che le lasci la pelle liscia come la seta... una strega mediterranea no. Quindi oltre a spruzzi, pipistrelli e capelli scompigliati ho aggiunto in questa fase una fitta e spessa peluria.

Flat!
Alla fine sono rimasto ai flat perché non riuscivo a ottenere un buon risultato di chiaroscuro e avevo paura di imbruttire il disegno. Mi sono divertito molto a colorare gli occhi: come potrebbe averli una strega? Beh, iniettati di sangue e gialli come quelli di un gufo!
Tutti al mare!
La vera versione finale, quella che ho pubblicato ovunque, è stata censurata con un pratico bikini viola. Le sta proprio bene!
Spero che questo Making Of vi sia piaciuto e fatemi sapere se siete interessati alla versione uncensored che o ve la passo direttamente o vedo di pubblicarla e farmi passare le inquietudini da inquisizione spagnola!

Stateme bbene!

Nessun commento:

Posta un commento